Souloncology

Oltre la malattia

Fumo: associazioni oncologiche con Lorenzin, in auto e’ dannoso per bimbi

Milano, 26 agosto 2013 – Le associazioni di medici e pazienti impegnate nella lotta al cancro e nell’assistenza ai malati oncologici sostengono “con forza” la lettera aperta rivolta ai parlamentari dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che ha lanciato un appello chiedendo collaborazione e appoggio nella lotta al fumo.

In particolare, “accogliamo con grande favore” la proposta di “abolire il fumo nelle automobili di fronte ai bambini e donne incinte”, affermano Stefano Cascinu, presidente dell’Aiom (Associazione italiana oncologia medica), Francesco Cognetti, presidente della Fondazione Insieme contro il cancro, e Francesco De Lorenzo, presidente di Aimac (Associazione italiana malati di cancro, parenti e amici) e Favo (Federazione italiana Associazioni volontariato in oncologia). “Dobbiamo combattere una battaglia a 360 gradi contro il fumo – sottolineano in una nota – la principale causa di insorgenza di tumore del polmone, come ha ormai dimostrato senza dubbi la ricerca medica. Si deve impedire in primo luogo ai giovani di iniziare questo vizio. Ma soprattutto dobbiamo agire nei confronti dei genitori che troppo spesso sottovalutano i danni del fumo passivo, ignorando invece quali danni provoca”. “Regna anche una forte ignoranza sugli effetti del fumo passivo – aggiunge Cognetti – che si ritiene, anche fra gli adulti, molto meno dannoso. Niente di più falso, soprattutto se a respirarlo sono i bambini. Ci auguriamo vivamente che la lettera aperta del ministro Lorenzin al Parlamento venga accolta al più presto”.

 

Non è possibile lasciare nuovi commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: