Souloncology

Oltre la malattia


Lascia un commento

USA: fumatori ai minimi storici, solo il 14% degli adulti

Washington, 22 giugno 2018 – In arrivo da Oltreoceano dati incoraggianti sulla lotta al tabagismo. Nel 2017 solo il 14% della popolazione adulta degli Stati Uniti fumava regolarmente. Si tratta del minimo storico registrato nel Paese americano. Negli anni ’60 i tabagisti statunitensi erano il 42% della popolazione. Sono questi alcuni dati resi noti nei giorni scorsi dall’Università del South Carolina. L’ateneo ha condotto un’importante indagine epidemiologica per conto dell’ente federale Centers for Disease Control and Prevention (o CDC). “Sono buone notizie, ma in realtà questi numeri significano che in USA ancora 30 milioni di persone fumano – ha osservato l’autore del rapporto Michael Cummings -. Anche i giovani delle scuole superiori fumano sempre meno: lo scorso anno erano il 9%. Non esistono invece dati ufficiali sul consumo di e-cig da parte degli adulti americani, ma gli analisti ipotizzano che le usino il 3%”.


Lascia un commento

Farmaci: Grillo critica AIFA e propone norma sul prezzo-volume

Roma, 21 giugno 2018 – “Confermo le mie critiche del passato sulla gestione dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) e non faccio passi indietro su questo. Mi muoverò affinché cambi registro. Ma mi sto muovendo a tutti i livelli, anche al ministero dove sono, per garantire maggiore trasparenza e mi auguro che avrete novità molto presto”. E’ quanto ha sostenuto ieri il Ministro della Salute, Giulia Grillo, al termine dell’incontro con le Regioni a Roma. La governance farmaceutica è stata fra i temi al centro dell’incontro. “Abbiamo parlato del payback, che è un problema del passato e si deve risolvere – prosegue la Ministra – ma credo che quello del “prezzo-volume”, una norma strutturale importantissima, è un tema che ci può aiutare molto per governare la spesa farmaceutica ospedaliera, in particolare per quei medicinali che hanno nuove indicazioni terapeutiche e quindi cresce il loro costo a carico dello Stato”. Infine, sui generici, Grillo nota: “Il nostro Paese rimane uno di quelli che in Europa usa di meno i farmaci generici. E su questo dobbiamo lavorare. Ovviamente non voglio obbligare nessuno, queste sono anche scelte personali e individuali, però esiste anche un problema di informazione e anche un po’ di storie fantasiose sul fatto che i generici sarebbero meno efficaci dei medicinali coperti da brevetto”.


Lascia un commento

ISTAT: cresce la spesa sanitaria per gli over 65

Roma, 20 giugno 2018 – In Italia gli anziani soli sono costretti a pagare sempre più di tasca propria le spese sanitarie. Secondo l’ISTAT l’aumento è dell’8% nel 2017 e ammonta a 123 euro al mese a famiglia. Per i single over 65 l’incremento è due volte più forte e raggiunge il 17,3%. E’ quanto emerge dall’ultimo report dell’Istituto di statistica sui consumi delle famiglie. La spesa nel 2017 cresce per il quarto anno consecutivo e in media raggiunge 2.564 a famiglia (+1,6%), ma resta sotto ai livelli del 2011 e gli aumenti riguardano soprattutto alcune categorie privilegiate. I più deboli continuano a stringere la cinghia: la spesa del decimo delle famiglie con i minori consumi diminuisce ancora del 5%, mentre quella del decimo che spende di più aumenta del 4,3%. Consumi molto inferiori alla media contraddistinguono le famiglie di anziane sole e giovani disoccupati (1.661 euro), ma anche i nuclei a basso reddito di stranieri (1.762 euro) e le famiglie di operai in pensione (2.052 euro). Spese ‘facili’ contraddistinguono, invece, la classe dirigente con, in particolare, gli acquisti delle famiglie di imprenditori e liberi professionisti che crescono del 12,4% in un anno, fino a superare i 4 mila euro di consumi al mese. Le differenze risultano forti anche a livello territoriale. Le famiglie del Nord spendono in media circa 800 euro in più di quelle del Sud. Tra la Lombardia, prima regione per consumi, e la Calabria il divario sfiora 1.250 euro. Infine i consumi sono più alti nei comuni al centro di aree metropolitane rispetto a quelli periferici e a quelli di minori dimensioni, anche per effetto dei maggiori costi per l’abitazione.


Lascia un commento

Combatti il caldo torrido con la buona tavola

Roma, 19 giugno 2018 – In estate aumenta il fabbisogno d’acqua, mentre diminuisce quello di cibo. L’organismo consuma più acqua a causa dell’aumento della traspirazione, indispensabile per mantenere costante la temperatura corporea. Ma oltre a bere, anche molti cibi sono in grado di idratarci. Via libera a frutta e verdure fresche di stagione. Per contrastare l’abbondante sudorazione, devono essere preferiti alimenti ricchi di acqua, vitamine (A, B, C, E) e sali minerali (Potassio, Sodio, Magnesio, Calcio), contenuti in grande quantità in angurie, meloni, pesche e albicocche, ma anche pomodori, peperoni, zucchine e melanzane. Ogni giorno è bene consumarne più porzioni (almeno 2-3 di frutta e 2-3 di verdura). Per superare il caldo è possibile consumare pietanza fredde. Nella prima colazione si può sostituire il cappuccino o il latte con alternative fresche come yogurt, latte di mandorla, di riso, d’avena o di soia. A pranzo o a cena molto pratici sono i piatti freddi unici, quali le insalate di pasta o di cereali in chicchi conditi con verdure crude o cotte e con l’aggiunta di alimenti proteici come i legumi oppure le uova, i formaggi freschi, il tonno.


Lascia un commento

La sabbia, insospettabile alleato del nostro corpo

Roma, 14 giugno 2018 – Tra i molti aspetti positivi di una vacanza al mare, ci sono sicuramente le proprietà dell’acqua salina. Ma altrettanto importanti sono i benefici della sabbia, a contatto della quale la nostra pelle riesce ad assimilare i sali minerali dei piccoli granelli e i residui organici delle alghe. La sabbia, inoltre, fornisce un’azione di peeling naturale, grazie alla quale le cellule morte vengono eliminate, ed accelera il processo di rinnovamento della cute. Ecco perché quando si è distesi in spiaggia è utile passare piccole manciate di sabbia su gambe e braccia, ed effettuare un movimento costante e circolatorio. Chi soffre di artrosi, tensioni muscolari e reumatismi, potrà poi trovare nelle sabbiature un alleato prezioso per i propri fastidi. La psammoterapia, infatti, è un vero e proprio ‘bagno caldo’che si basa sulla capacità dei granelli di cedere calore senza ustionare e sull’azione dei sali minerali, che hanno un effetto analgesico e un’azione benefica sulle ossa. Un ulteriore aiuto deriva anche dalla forte sudorazione che permette di eliminare una grande quantità di tossine.

Infine quando siete al mare, evitate di prendere il sole dalle 12 alle 16 ed utilizzate sempre una crema solare protettiva con fattore di protezione elevato. In questo modo è possibile prevenire il melanoma e altri pericolosi tumori della pelle.