Souloncology

Oltre la malattia


Canicattì, grande successo per il convegno sulla “Breast Unit”

“Se salvi una donna salvi una vita”.

E’ questo il sunto della tavola rotonda sulla sanità dal tema “Prendere per mano: La Breast Unit” svolto nella serata di ieri all’interno dei locali dell’Associazione Athena siti in Corso Umberto I.

Un convegno di altissimo livello e patrocinato dal Comune di Canicattì, che ha avuto come suo perno il delicato argomento del tumore alla mammella capace di coinvolgere maggiormente, da un punto di vista emotivo, la donna, determinando molto spesso un vero dramma che si riversa sulla sua vita relazionale, familiare, affettiva e lavorativa indipendentemente dall’età.

A moderare i lavori, aperti da una splendida esibizione al piano del giovane Simone Giardina dell’Ass. musicale Lo Nigro, è stata Simona Carrisi la quale ha dapprima passato la parola al presidente dell’Ass. Athena Avv. Giovanni Salvaggio e alla responsabile del comitato scientifico, nonché organizzatrice dell’evento, Mariella Di Grigoli per i saluti iniziali, per poi passare la palla agli illustrissimi ospiti del calibro della Presidente della Commissione Regionale Sanità, on. Margherita La Rocca Ruvolo; del Direttore Sanitario P.O. Canicattì, G. Augello; del Direttore UOC  Oncologia, A. Butera; del Coordinatore Breast Unit, A. Savarino; del Direttore Dipartimento Radiologia, A. Trigona; del Direttore UOC Chirurgia, C. Sciume; del Professore Associato di Oncologia, M. Mesiti; del Direttore di Medicina Nucleare, M. Bono; dell’Anatomopatologo, F. Italia; del Fisiatra, A. Gambino; delle Psicologhe G. Giuliana  e G. Vella;  della Presidentessa dell’Ass. Europa Donna, C. Amato.

L’evento si è inoltre arricchito con delle toccanti testimonianze da parte degli utenti giunti ad assistere alla tavola rotonda, tra i quali è spiccata la commovente testimonianza indiretta dell’ex sindaco di Agrigento Marco Zambuto il quale ha raccontato ai presenti le difficoltà e gli ostacoli di una malattia insidiosa come il tumore affrontata proprio con il progetto della Breast Unit, un programma di assistenza specializzato nella diagnosi, nella cura e nella riabilitazione psicofisica capace di dare al paziente un sorriso colmo di speranza e fiducia grazie alla gentilezza e all’eleganza degli operatori sanitari coinvolti.

Di seguito il  link dove è pubblicata la notizia con le foto del convegno:

https://www.siciliareporter.com/canicatti-grande-successo-per-il-convegno-sulla-breast-unit/


Bari, la Carovana della Prevenzione arriva al quartiere San Pio: screening gratuiti per le donne in difficoltà

Saranno l’assessore comunale allo Sport, Pietro Petruzzelli in rappresentanza del Comune di Bari, il consigliere regionale Ignazio Zullo in rappresentanza del Consiglio Regionali e la presidente del comitato regionale della Komen, Linda Catucci ad inaugurare domani mattina alle 10 la Carovana della Prevenzione, il progetto della Susan G. Komen Italia che consentirà a donne svantaggiate di poter usufruire di screening e consulenze mediche gratuite. La Carovana farà sosta a San Pio, nella parrocchia San Nicola e grazie all’aiuto e sostegno di don Luciano, raggiungerà circa duecento donne.

La Carovana della Prevenzione è una novità di quest’anno. Inaugurata ad ottobre per ampliare le attività di promozione della salute che la Komen offre da sempre a donne in difficoltà o a rischio oncologico, girerà tutto il Paese.
Due studi recenti hanno dimostrato che le donne che versano in situazioni economiche svantaggiate si prendono minor cura di sé. Nascono dalla volontà di colmare queste disuguaglianze tra donne, la creazione delle giornate itineranti della prevenzione e i “Villaggi della salute”, che hanno consentito nel corso degli anni di offrire screening e consulti medici gratuiti a più di 50mila donne italiane. Per ampliare queste attività e renderle stabili su tutto il territorio nazionale, ad ottobre 2017 è nata la Carovana della Prevenzione, ideata dalla Susan G. Komen Italia e dalla fondazione policlinico universitario Gemelli di Roma. Un progetto che si svolge sotto l’Alto patronato del presidente della Repubblica e con il patrocinio del Ministero della Salute.
La Carovana si avvale di tre unità mobili: una di prevenzione senologia, una di prevenzione secondaria ginecologica e una polifunzionale di prevenzione primaria e secondaria. Oltre ai servizi clinici in ogni tappa saranno organizzate sessioni educative per gli studenti e laboratori per recuperare il pieno benessere psico-fisico e il miglior ritorno alla vita attiva (con consulenze di supporto psicologico, nutrizionali, fisiatriche e legali).

Link alla notizia:
http://www.ilikepuglia.it/notizie/salute/bari/12/03/2018/bari-la-carovana-della-prevenzione-arriva-al-quartiere-san-pio-screening-gratuiti-per-le-donne-in-difficolta.html

 


Tumore della mammella: “un percorso da affrontare insieme Martedì 20 febbraio all’Ospedale di Alessandria verrà presentato il vademecum realizzato dall’Associazione Bios.

Martedì 20 febbraio all’Ospedale di Alessandria verrà presentato il vademecum realizzato dall’Associazione Bios, da oltre 20 anni al fianco delle donne colpite da tumore al seno.

ALESSANDRIA – L’associazione Bios ha raccolto in un manuale informazioni utili, consigli e storie di donne che hanno affrontato il percorso per sconfiggere il cancro al seno. Il vademecum “Perché la voglia di vivere voli più in alto della paura”, realizzato ed edito grazie al contributo degli specialisti del Gruppo Interdisciplinare Tumori della Mammella dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria verrà presentato martedì 20 febbraio all’interno dei locali del Day Hospital onco-ematologico.
La presentazione dell’opuscolo, al via dalle 18, sarà anche occasione per inaugurare televisori, monitor, e portariviste donati proprio dall’associazione Bios che da 20 anni riunisce donne operate al seno. Interverranno alla serata  anche il Prof Andrea Decensi, Direttore Oncologia, Ospedale Galliera di Genova e la Prof. Alessandra Gennari, Direttore Oncologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria  Maggiore della Carità di Novara che parleranno del tumore della mammella tra successi e nuove sfide. Tra gli interventi anche quello del Gruppo Interdisciplinare Tumori della Mammella che illustrerà la gamma di offerta diagnostica e terapeutica dell’Azienda Ospedaliera SS Antonio e Biagio di Alessandria.


8 Febbraio 2018: corri la Milano Marathon

Corri la Milano Marathon con Magica Cleme per Radio WAI!

Anche quest’anno con il tuo impegno sostieni le attività dei ragazzi di Radio WAI, la web-radio degli adolescenti in cura al Centro Maria Letizia Verga. Unisciti! Serve solo entusiasmo per correre una staffetta accessibile a tutte le gambe, divertirsi, contribuire a realizzare un progetto innovativo e sentirsi parte di una grande famiglia.

Per partecipare in staffetta di 4 runners: 180€ a staffetta fino al 16 febbraio; 220€ a staffetta dal 17 febbraio al 29 marzo. Le lunghezze delle frazioni saranno rese note successivamente, ma saranno più o meno lunghe 10 km. Sarà possibile modificare l’ordine dei runners fino al 29 marzo.
Scarica dal sito http://www.magicacleme.org il modulo d’iscrizione alla staffetta

Per partecipare come maratoneta: 75€ fino al 16 febbraio; 85€ dal 17 febbraio al 29 marzo; Totale 42 km. Scarica dal sito http://www.magicacleme.org il modulo d’iscrizione alla maratona

Vuoi partecipare gratuitamente?
Partecipa al programma “Personal Fundraiser di Magica Cleme”! Se riesci a raccogliere almeno 250 euro tra i tuoi amici per la nostra buona causa, l’iscrizione te la regaliamo noi! Contattaci!

Scopri di più sul progetto RADIO WAI sul sito www.magicacleme.org/radiowai

Per maggiori info, puoi scrivere a running@magicacleme.org o telefonare al 3476360951

http://www.magicacleme.org/news/2018-milano-marathon/


Milano 3 febbraio – Alimentazione e cancro: “Il cibo nella prevenzione e cura delle patologie oncologiche”

Scienziati e chef insieme per promuovere l’alimentazione sana, specie in un’ottica di prevenzione del cancro.

Il prossimo 3 febbraio, i ricercatori dell’IRCCS Policlinico San Donato, dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, dell’Istituto Nazionale dei Tumori e dell’Istituto Europeo di Oncologia, affiancati da noti chef parteciperanno all’incontro “A tavola per prevenire, a tavola per guarire.

Il cibo nella prevenzione e cura delle patologie oncologiche”.
L’incontro è organizzato da Salute allo Specchio Onlus, associazione no profit attiva all’IRCCS Ospedale San Raffaele che  supporta le pazienti in cura per patologie oncologiche, e da Casa dei Diritti del Comune di Milano.

“Un’alimentazione sana, associata ad un’adeguata attività fisica e al controllo di alcuni fattori di rischio (ad esempio fumo e alcol), costituisce uno strumento fondamentale nella prevenzione e gestione di numerose patologie”, dice Valentina Di Mattei, psicologa e ricercatrice dell’Università Vita-Salute San Raffaele, nonché vice presidente di Salute allo Specchio. “Un regime dietetico equilibrato, oltre a fornire un apporto di nutrienti necessari a soddisfare i fabbisogni dell’organismo, consente anche di introdurre elementi che svolgono una funzione preventiva e protettiva nei confronti di determinate condizioni patologiche, tra cui i tumori”

“In ambito oncologico – aggiunge Giorgia Mangili, responsabile dell’Unità di Ginecologia oncologica dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, nonché presidente di Salute allo Specchio – la letteratura scientifica ha mostrato come una dieta sana e varia sia in grado di prevenire l’insorgenza dei tumori, nonché di influire sul controllo della crescita tumorale. Inoltre negli ultimi anni è stata confermata anche l’importanza del controllo del peso corporeo per le persone con una storia di patologia oncologica

La presenza dei tre istituti consentirà di fornire risposte scientifiche e illustrare le ricerca più avanzate sul rapporto tra alimentazione e cancro. L’intervento di tre chef stellati (Giovanni Allegro, di Cascina Rosa, Franco Cadei dell’Acanto-Hotel Principe di Savoia e Pietro Leeman del ristorante Joia) farà il resto cercando di fornire strumenti per coniugare salute e gusto.