Souloncology

Oltre la malattia


Malati di cancro. “La forza del pensiero, la luce dei fatti”: Aimac festeggia 20 anni

Informare i malati di cancro e i loro familiari su cure, diritti, possibilità. Con questo scopo nasceva 20 anni fa Aimac, l’Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti e amici. Oggi, per celebrare il suo ventesimo compleanno e, soprattutto, per condividere tutti gli obiettivi raggiunti durante questi due decenni, Aimac ha organizzato l’evento “La forza del pensiero, la luce dei fatti”.

L’evento, “La forza del pensiero, la luce dei fatti

L’appuntamento è fissato per il 18 gennaio 2018, presso la biblioteca del Senato Giovanni Spadolini, nella Sala degli Atti Parlamentari, in piazza della Minerva,38, a Roma. IL PROGRAMMA.

aimac – programma

il 19 giugno 1997 viene fondata Aimac.

È un’associazione di volontariato senza scopo di lucro a cui, lungo il corso degli anni, hanno aderito malati, parenti di malati, docenti universitari, ricercatori, medici, psicologi, psicoterapeuti, imprenditori, giornalisti.

Grazie ad Aimac è stato riconosciuto formalmente il ruolo centrale all’accoglienza e all’informazione in oncologia nel Documento tecnico di indirizzo per ridurre il carico di malattia del cancro – Anni 2011-2013, approvato dalla Conferenza Stato Regioni (febbraio 2011).

Il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nel 2010, ha riconosciuto Aimac come “Organizzazione che svolge un’attività di evidente funzione sociale sul territorio nazionale”, conformemente a quanto previsto dalle legge n. 476 del 19 novembre 1987.


Appuntamento – Insieme a tavola

Giovedì 27 aprile ore 16:00

L’associazione pazienti” Noi donne soprattutto” promuove l’incontro sul tema della  alimentazione durante le terapie oncologiche.

L’evento avrà luogo presso il Grandhotel Salerno, v lungomare c.tafuri 1, Salerno e l’invito e’ rivolto a tutti i pazienti interessati e specialisti del settore.

Durante la discussione parteciperanno il Dott Rosario Guarrasi, oncologo presso l’ospedale San Giovanni di Dio Ruggì d’ Aragona , e la dottssa Maria Quaglietta, esperta nutrizionista.

IMG-20170425-WA0001


RUN FOR IOV: PAZIENTI E ONCOLOGHE PARTONO PER NEW YORK. DESTINAZIONE MARATONA

L’avventura è iniziata: il team RUN FOR IOV – composto da dodici pazienti guarite dal cancro al seno e da quattro specialiste dell’Istituto Oncologico Veneto; il team è supportato da Banca Annia, Rotary Club Padova, Serenissima Ristorazione  – sono partite questa mattina da Padova per raggiungere New York, dove domenica 6 novembre parteciperanno alla Maratona più famosa del mondo.

Riportiamo diversi link alla notizia:

http://ioveneto.it/run-for-iov-pazienti-oncologhe-partono-new-york-destinazione-maratona/

http://mattinopadova.gelocal.it/padova/cronaca/2016/11/03/news/curate-dal-tumore-al-seno-partono-per-la-maratona-di-new-york-1.14354641

I prossimi appuntamenti di RUN FOR IOV sono in programma a Valencia e Londra nelle rispettive date, novembre 2017 e aprile 2018.

LocandinaIOV Valencia

 

 


RiScatti, la ricerca della felicità

Dal 03 al 12 febbraio 2017
PAC PADIGLIONE D’ARTE CONTEMPORANEA, MILANO

– INGRESSO LIBERO –

Ormai è un fatto scientificamente provato: non lasciarsi abbattere durante una grave malattia, ritrovare energie e risorse cui attingere per superare il momento avverso aiutano a guarire prima. Ma i ragazzi del reparto pediatrico oncologico dell’Istituto Tumori di Milano hanno fatto molto di più: sono diventati fotografi bravissimi, – grazie al supporto di tre professioniste, Alice Patriccioli, Veronica Garavaglia e Donata Zanotti – immortalando con grazia e ironia se stessi in alcuni casi, in altri creando scatti di livello professionistica con tanti soggetti quotidiani (bellissime le mollette per il bucato, davvero zen i fili d’erba, i fiori, esistenzialista lo spaccato di un condotto di aerazione..). Il risultato? Una mostra, “La ricerca della felicità” (fino al 12 febbraio al Pac, Padiglione di Arte Contemporanea in corso Venezia a Milano, catalogo 15 euro) in cui ammirare le opere di questi adolescenti che hanno saputo creare arte, energia, positività nonostante il percorso accidentato delle loro giovani vite.

Ideata dalla Ri-scatti Onlus, l’associazione di volontariato milanese che realizza progetti di riscatto sociale attraverso la fotografia, e promossa dal Comune con il supporto di Tod’s, la terza edizione presenta oltre 80 fotografie, tutte incorniciate di bianco e in diversi formati, scattate da 29 ragazzi di età compresa tra i 14 e i 27 anni, in cura nel reparto di eccellenza a loro riservato dall’Istituto di via Venezian. Oltre a godere visivamente dell’esposizione, ai visitatori si chiede di contribuire acquistando i multipli delle istantanee esposte, offerta minima 50 euro, di cui parte del ricavato sarà devoluta per la realizzazione di nuove iniziative nell’ambito del Progetto Giovani, sostenuto dall’Associazione Bianca Garavaglia Onlus (www.abianca.org) all’interno del reparto di Pediatria dell’INT. Resta difficile solo la scelta: le foto sono una più straordinaria dell’altra.

E’ anche possibile acquistare le fotografie, dopo il 12 febbraio, contattando Ri-Scatti Onlus (www.ri-scatti.it)

Un breve sguardo alla mostra…..