Souloncology

Oltre la malattia

Dieta mediterranea come un farmaco, accende longevita’

Roma, 6 maggio 2013 – La dieta mediterranea accende l’interruttore della lunga vita. Uno studio condotto su oltre 200 anziani rivela che e’ in grado di attivare un enzima che mantiene le cellule giovani piu’ a lungo. Lo studio, pubblicato sulla rivista PLOS One, e’ stato condotto da un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Medicina Interna e Geriatria della Seconda Universita’ di Napoli guidati da Giuseppe Paolisso, presidente della Societa’ Italiana di Gerontologia e Geriatria (SIGG).

I medici hanno coinvolto 217 anziani, analizzati i telomeri, la parte terminale dei cromosomi che sono una sorta di ”orologio” cellulare. A ogni divisione della cellula si accorciano fino ad arrivare a una soglia critica, oltre la quale non possono piu’ diminuire; e’ a questo punto che parte il processo di invecchiamento cellulare. I risultati hanno mostrano chiaramente che una dieta equilibrata influenza l’attivita’ della telomerasi, l’enzima che permette di ”costruire” i telomeri impedendone l’accorciamento. ”Tanto piu’ i soggetti seguivano una dieta mediterranea, quanto piu’ risultava attivo l’enzima – riprende Paolisso – e avere individuato che su questo ‘interruttore’ cellulare agiscono i nutrienti di un’alimentazione sana e bilanciata, in cui siano abbondanti frutta, verdura, legumi, pesce fresco e cibi a basso contenuto di grassi, evidenzia il meccanismo che permette alla dieta di mediterranea di favorire la longevita’ ed e’ un’ulteriore prova della spiccata capacita’ antiaging della dieta mediterranea, che si puo’ ormai ritenere un vero e proprio farmaco”.

 

Non è possibile lasciare nuovi commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: