Souloncology

Oltre la malattia

Fumo: la Nuova Zelanda impone pacchetti di sigarette anonimi

Auckland, 25 febbraio 2013 – Il governo neozelandese ha rivelato l’intenzione di costringere le compagnie di tabacco a vendere le sigarette in confezioni anonime. Si tratta del secondo paese al mondo dopo l’Australia a introdurre questa misura.

Il Ministro alla Salute Tariana Turia ha spiegato in una nota che la vendita delle sigarette in scatole grigie con espliciti avvertimenti sui danni alla salute provocati dal fumo sarà utile “a rimuovere l’ultima traccia residua di glamour da questi prodotti mortali. Attualmente gli imballaggi fanno tutto il possibile per attirare i consumatori che percepiscono le sigarette come non dannose. Il passaggio al confezionamento anonimo – ha precisato il ministro neozelandese – spiegherà ai consumatori più esplicitamente cosa vuol dire fumare, dato che le sigarette in Nuova Zelanda uccidono 5000 persone ogni anno”.  In Australia i pacchetti grigi con gli avvertimenti sulla salute sono in commercio dallo scorso dicembre. Tutti i marchi di sigarette sono venduti negli stessi imballaggi e includono i nomi scritti con un solo carattere e le avvertenze per la salute a grandi dimensioni affiancate da fotografie di uomini malati.

 

Non è possibile lasciare nuovi commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: