Souloncology

Oltre la malattia

L’esperto: “Allergie ai pollini in anticipo, ma meno invalidanti”

| 0 commenti

Roma, 12 febbraio 2016 – “L’allergia ai pollini è arrivata in anticipo. Ma, a causa dell’eccezionale scarsità di piogge, quest’anno gli allergici potrebbero soffrire di meno rispetto al passato”. E’ quanto ha affermato il prof. Domenico Schiavino responsabile del servizio di allergologia del Policlinico Gemelli di Roma. “Come ormai sta succedendo negli ultimi 5 anni, le temperature insolitamente più alte della media hanno anticipato anche per quest’anno l’insorgenza delle allergie – ha spiegato Schiavino-. I pollini attualmente circolanti – ha continuato – sono principalmente quelli degli alberi come i cipressi, i noccioli e le betulle. Ma fra poche settimane potrebbe aggiungersi anche l’allergia alla parietaria officinalis, che di solito arriva molte settimane dopo”. Il clima pazzo di questi giorni ha già iniziato a infastidire quei circa 8 milioni di italiani affetti da allergia stagionale. “La buona notizia è che se le piogge continueranno a scarseggiare come hanno fatto fino adesso la quantità di pollini in circolo sarà decisamente minore – ha concluso Schiavino -. Di conseguenza l’allergia quest’anno potrebbe essere meno invalidante”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: