Souloncology

Oltre la malattia

Cancro: le cure durante la gravidanza non danneggiano i bebè

| 0 commenti

Vienna, 30 settembre 2015 – I trattamenti anti-cancro somministrati durante la gravidanza non danneggiano la salute dei bambini. E’ quanto sostiene una ricerca della University Hospitals Leuven in Belgio. Gli scienziati fiamminghi hanno scoperto che chemioterapia, radioterapia e chirurgia non provocano problemi al feto. I risultati, presentati all’European Cancer Congress di Vienna e pubblicati sul New England Journal of Medicine, dimostrerebbero che le donne incinte affette da tumore non dovrebbero ritardare il trattamento. Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno esaminato i dati di 129 bambini nati dopo l’esposizione ai trattamenti anti-cancro nel grembo materno. Il 69% dei bambini è stato esposto alla chemioterapia prima della nascita, il 3% alla radioterapia, il 5% sia alla chemio che alla radioterapia e il 10% alla sola chirurgia. I neonati tra i 18 mesi e i 3 anni d’età hanno beneficiato di un normale sviluppo come quelli nati da mamme senza il cancro. “Rispetto al gruppo di controllo non abbiamo trovato differenze significative nello sviluppo mentale tra i bambini esposti alla chemioterapia, radioterapia, chirurgia o nessun trattamento” ha detto Frederic Amant, autore dello studio. I ricercatori hanno anche scoperto che le nascite premature, una delle principali cause di problemi dello sviluppo, sono risultate più frequenti tra i bambini nati da mamme con il cancro, indipendentemente dai trattamenti ricevuti.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: