Souloncology

Oltre la malattia

Al via da oggi “La lotta al cancro non ha colore”: sostieni la prevenzione con un SMS al 45594

Roma, 29 aprile 2014 – Troppo pochi cittadini stranieri nel nostro Paese si sottopongono a screening e controlli oncologici. Il risultato? La maggior parte di loro arriva tardi alla diagnosi e si registrano più decessi rispetto agli italiani. Per sensibilizzare queste persone, nasce “La lotta al cancro non ha colore”, la prima campagna nazionale per la prevenzione delle neoplasie indirizzata ai cittadini più disagiati, promossa da “Insieme contro il Cancro” e dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM).

Presentata ieri mattina nelle sede del CONI a Roma, l’iniziativa ha il sostegno della Presidenza della Repubblica e il patrocinio della Camera dei Deputati e del Senato. Con testimonial d’eccezione: Francesco Totti, Morgan De Sanctis, Cesare Prandelli, Antonello Venditti, Carlo Verdone, Sergio Rubini, Enrico Vanzina. Da oggi al 4 maggio, tutti i cittadini potranno sostenere la campagna, donando un euro da sms o 2 euro con una chiamata da rete fissa al numero 45594. Il momento centrale della raccolta fondi sarà il 3 maggio, durante la finale di TIM Cup tra Fiorentina e Napoli, in cui verrà lanciato un appello a tutti i tifosi di calcio per aderire all’iniziativa. “Vogliamo sensibilizzare le persone più deboli sulla prevenzione – ha spiegato il prof. Francesco Cognetti, Presidente di ‘Insieme contro il Cancro’-. Il ricavato della raccolta fondi sarà utilizzato per numerose iniziative: abbiamo già realizzato un sito internet (www.lalottaalcancrononhacolore.org) e quattro opuscoli sulla prevenzione (fumo, alcol, alimentazione e screening), tradotti in diverse lingue, che verranno distribuiti in modo capillare attraverso gli ospedali, le organizzazioni di volontariato, con il sostegno dei medici di famiglia della SIMG”. “Grazie ai programmi di prevenzione e screening è possibile diminuire fino all’80% il tasso di incidenza dei tumori”, ha affermato il prof. Stefano Cascinu, Presidente AIOM. “Le attività della campagna – ha sottolineato Elisabetta Iannelli, segretario di ‘Insieme contro il Cancro’ – saranno promosse attraverso le organizzazioni di volontariato in campo sociale, medico-sanitario e tramite attività virale sui social network”. “Lo sport può aiutare la scienza a trasmettere i consigli della prevenzione al maggior numero possibile di persone – ha evidenziato Giovanni Malagò, Presidente CONI –, in particolare ai giovani che troppo spesso adottano comportamenti a rischio (abitudine al fumo e all’alcol, dieta scorretta e sedentarietà)”. “Rappresentiamo un esempio per tutti gli sportivi – ha affermato Morgan De Sanctis –. È con grande piacere e onore, quindi, che ho deciso di partecipare a un’iniziativa così importante”.

Non è possibile lasciare nuovi commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: