Souloncology

Oltre la malattia

Per ridurre la pressione: meno carne e piu’ verdura

Milano, 4 marzo 2014 – Tanta frutta e verdura, pesce, latticini e uova, ma poca carne. Sembra essere proprio questa la formula dell’alimentazione adatta a tenere sotto controllo la pressione sanguigna. Infatti secondo uno studio giapponese pubblicato su JAMA Internal Medicine chi segue un regime alimentare vegetariano (o meglio, in cui il consumo di carne è ridotto al minimo o addirittura annullato, ma che non esclude necessariamente il pesce) è caratterizzato da una pressione sanguigna più bassa. In realtà l’argomento è stato già al centro di diverse ricerche. E’ proprio utilizzando i dati di una quarantina fra studi osservazionali e sperimentazioni cliniche che gli autori di questa nuova analisi hanno confermato l’esistenza di un legame tra un consumo di carne inferiore e valori di pressione sanguigna più bassi. In particolare, gli studi clinici hanno rilevato una differenza di 4,8 mmHg fra la pressione massima dei vegetariani e quella degli onnivori. Nel caso degli studi osservazionali questa differenza era addirittura di 6,9 mmHg. I dati riguardanti la pressione minima sono analoghi e parlano di una differenza di 2,2 mmHg nel caso degli studi clinici e di 4,7 mmHg in quelli osservazionali.

Non è possibile lasciare nuovi commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: