Souloncology

Oltre la malattia

Italiani sedentari e obesi, oltre il 40% e’ XL

Roma, 12dicembre 2012 – Italiani ‘allergici’ allo sport e golosi a tavola: un terzo della popolazione non svolge alcuna attività fisica e più di quattro persone su dieci è in sovrappeso. E’ la fotografia sugli stili di vita scattata dalla Relazione sullo stato sanitario del Paese 2011, presentata a Roma al ministero della Salute alla presenza del Capo dello Stato Giorgio Napolitano.

I dati mostrano che il 32% degli adulti risulta in sovrappeso, mentre l’11% è obeso: complessivamente, quindi, più di quattro adulti su dieci (42%) sono ‘extralarge’. Un aspetto che cresce in modo rilevante con l’età ed è più frequente negli uomini, nelle persone con basso livello di istruzione e in quelle con maggiori problemi economici. Risultati che vanno a braccetto con l’insofferenza degli italiani nei confronti dell’attività fisica: un terzo della popolazione tra 18 e 69 anni è completamente sedentario, non svolgendo nessun tipo di esercizio fisico, né al lavoro né nel tempo libero. La sedentarietà risulta più diffusa al Sud, tra i 50-69enni, nelle donne, nelle persone con livello di istruzione più basso e in quelle che riferiscono molte difficoltà economiche. La Relazione mette a fuoco anche gli aspetti legati al consumo di alcol e al vizio del fumo. I risultati evidenziano che il 46% degli intervistati (ragazzi di 13, 14 e 15 anni), ha fumato almeno una volta nella vita e il 92% di questi ha dichiarato che i rivenditori non si sono mai rifiutati di vendere loro le sigarette, nonostante il divieto di vendita ai minori di 16 anni. Sono invece più di 8 milioni e mezzo gli italiani considerati a rischio per il consumo di alcol. E ancora: circa 1 milione e 300 mila giovani fra gli 11 e i 25 anni presentano rischi correlati al consumo fuori pasto o al binge drinking, vale a dire il bere ripetutamente in modo compulsivo fino ad ubriacarsi.

 

Non è possibile lasciare nuovi commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: