Souloncology

Oltre la malattia

Un pieno di vitamina C per combattere il raffreddore

| 0 commenti

Roma, 19 dicembre 2018 – Con il freddo tipico di questo periodo dell’anno i raffreddori non mancano. Sono uno dei più frequenti sintomi dell’influenza stagionale insieme a mal di testa, infiammazione della gola, bronchite e i dolori osteo-articolari. Per prevenire il raffreddore possiamo fare scorta di vitamina C: garantendosene il giusto apporto ogni giorno teniamo lontano il virus o, se proprio ci si ammala, lo eliminiamo in minor tempo. L’ideale è farlo attraverso la dieta: con un’alimentazione varia ed equilibrata si riesce a ottenere una buona quantità di vitamina C, che agisce come antiossidante e protegge dalle infezioni virali come il raffreddore. Nella maggior parte dei casi gli integratori non servono: se mai possono essere opportuni nei bambini, spesso restii a mangiare frutta e verdura. I cibi più indicati sono peperoni, rucola, insalata verde, spinaci, broccoli, cavoli e cavolfiori, ma anche frutta come ribes, kiwi, fragole, papaia, arance e limoni.

Infine, sempre per evitare i raffreddori è fondamentale un gesto semplice ed economico come lavarsi spesso le mani. Questo vale soprattutto dopo essersi soffiati il naso o aver tossito o starnutito. Rappresenta sicuramente rappresenta un intervento preventivo di prima scelta, ed è pratica riconosciuta, dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, tra le più efficaci per il controllo della diffusione delle infezioni.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: