Souloncology

Oltre la malattia

Fumo, diamo qualche numero su questo pericoloso vizio

| 0 commenti

Roma, 10 maggio 2018 – In Italia i fumatori sono 11,7 milioni i tabagisti e rappresentano il 22,3% della popolazione. In media si fuma di più tra i 25 e i 44 anni (il 28%). Tra i più giovani invece (15/24 anni) fuma il 16,2%. Ogni giorno sono consumate 13,6 sigarette con un picco di 14,1 sigarette sul target 45-64 anni.

Ecco qualche altro numero relativo a questo pericoloso vizio:
• 4,6: sono in media gli anni di vita persi se si fumano 20 sigarette al giorno
• 5: è la percentuale di capacità respiratoria che diminuisce con 15 sigarette al giorno
• 40: sono le componenti cancerogene di ogni singola “bionda”
• 59: è la percentuale di fumatori europei che ha provato a smettere. Solo il 20% però è riuscito a dire addio per sempre alle “bionde”
• 1908: è l’anno in cui viene introdotta la prima legge anti-fumo al mondo. In quella data il parlamento inglese proibì la vendita di tabacco ai minori di 16 anni
• 1964: è l’anno in cui è stato pubblicato il primo studio scientifico che dimostrava il collegamento tra i prodotti a base di tabacco e il tumore polmonare
• 4.000: sono le sostanze nocive tossiche contenute in una sigaretta
• 15.000: sono i ricoveri negli ospedali pediatrici italiani provocati ogni anno dal fumo
• 41.800: sono ogni anno i nuovi casi di cancro al polmone registrati nel nostro Paese
• 180.000: sono i decessi evitabili ogni anno in Italia e riconducibili al vizio

Per salvaguardare la salute e il benessere quindi la regola è sempre la stessa: non fumare!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: