Souloncology

Oltre la malattia

Il fumo spegne la fame, agisce su un ormone dell’appetito

| 0 commenti

Londra, 6 settembre 2016 – Fumare riduce l’apporto calorico, mediamente di 152 calorie ‘a pasto’, incidendo sull’ormone dell’appetito. Ecco perché smettere di fumare è spesso associato ad aumento di peso (studi evidenziano che si possono metter su anche 10 chili in 5 anni dall’ultima ‘bionda’). Lo rivela un piccolo studio presentato al congresso internazionale della European Respiratory Society (ERS) e condotto da Konstantina Zachari della università Harokopio di Atene. Gli autori dello studio – che ha coinvolto 14 fumatori – hanno riscontrato un effetto immediato della sigaretta sull’introito calorico, con una riduzione di 152 calorie ingerite mangiando ad libitum a un buffet ricco di leccornie dolci e salate. Non è solamente una leggenda popolare, il fumo sembra aiutare a controllare il peso corporeo, tanto è vero che spesso è proprio l’apprensione di ingrassare che demotiva i fumatori a smettere, specie le donne che magari hanno iniziato a fumare da adolescenti. Si stima che smettere di fumare si associ a un aumento di peso medio di 10 chili in 5 anni.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: