Souloncology

Oltre la malattia

Liberalizzazioni: Pani, non servono più punti vendita dei farmaci

| 0 commenti

Roma, 10 febbraio 2015 – “Non abbiamo bisogno di più punti vendita per le medicine, ma di luoghi che li vendano meglio”. E’ quanta ha scritto ieri su twitter Luca Pani, direttore generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), sull’ipotesi di liberalizzazione dei farmaci di fascia C fuori dalle farmacie. Pani allega anche un video, visibile al link http://youtu.be/yscuVg9cjWA, in cui su vede “un supermercato in Florida: 100 metri di scaffali di farmaci OTC e molti di quelli che da noi sono in Fascia C. Le reazioni avverse ai medicinali (ADR) gravi in pazienti ospedalizzati – commenta Pani – sono responsabili in USA oltre di 100.000 morti/anno, cioè al quarto posto come causa di morte davanti a malattie respiratorie, AIDS, diabete e incidenti d’auto. E’ stato inoltre stimato un costo di circa 135 miliardi di dollari/anno associati alle ADR, superando così le stime per il costo annuale per gli USA legato a patologie quali diabete e malattie cardiovascolari. Tutto ciò é noto da almeno 25 anni.”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: