Souloncology

Oltre la malattia

Frutta e colori d’autunno

Mele, uva, cavolo, cavolfiore, rape, funghi e melagrana: sono i frutti e gli ortaggi dell’autunno, ma sono anche i migliori regali che la natura ci offre per contrastare lo sviluppo dei tumori.

In un programma di prevenzione o cura, l’apporto di alimenti con proprietà antiossidanti e anti tumorali può fare la differenza.

Come scrive Samir G. Sukkar, direttore dell’Unità Operativa Dipartimentale di Dietetica e Nutrizione Clinica dell’IRCCS – IST di Genova:

“Numerosi studi compiuti in varie parti del mondo hanno dimostrato che una dieta ricca di vegetali riduce del 30-40% la probabilità di contrarre tumori. Evidenze scientifiche hanno dimostrato che una buona parte dei tumori più diffusi si sviluppa a causa di abitudini alimentari errate; 3 forme tumorali su 10, infatti, sembrerebbero avere origine da una cattiva alimentazione. Secondo l’American Institute for Cancer Research il fenomeno è dovuto sia all’eccessivo consumo di alcuni alimenti sia alla scarsa qualità di essi.

L’importanza dell’alimentazione nell’insorgenza del tumore è provata dal fatto che l’incidenza di questo tipo di patologie è in aumento nei paesi industrializzati, in cui vengono privilegiati regimi dietetici ipercalorici caratterizzati dal consumo di cibi troppo ricchi di zuccheri e grassi, mentre non si può dire lo stesso dei paesi in via di sviluppo o di quelli in cui si consumano in grande quantità prodotti della terra.

Diversi studi epidemiologici hanno permesso di individuare l’associazione tra alcune carenze e/o squilibri alimentari e determinate forme tumorali: il cancro allo stomaco appare legato ad una carenza di proteine e vitamine, mentre il cancro al seno e quello alla prostata al consumo eccessivo di grassi animali e polinsaturi; l’eccesso di alcol e lo scarso consumo di vegetali freschi sembrano favorire l’insorgenza di tumori alla bocca, all’esofago e alla laringe, mentre è noto da tempo come il tumore al fegato sia legato all’eccessivo consumo di alcol e il cancro del colon e del retto siano associati a uno scarso consumo di fibre vegetali unito a un consumo eccessivo di grassi .

Ne consegue (ed è un concetto che non si può non continuare a ribadire) che una gran parte dei tumori potrebbe essere evitata se si seguisse in maniera scrupolosa una dieta equilibrata.”

Nel libro anche un originale ricettario e degli utili schemi dietetici.

Dal libro:
“La Dieta Sukkar, Dimagrire e vivere più a lungo con il metodo fusion” Samir G. Sukkar – Il Pensiero Scientifico Editore

Non è possibile lasciare nuovi commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: