Souloncology

Oltre la malattia

Manovra sanità: nuovo rinvio per l’intesa Stato-Regioni

| 0 commenti

Roma, 30 aprile 2015 – Nuova fumata nera sull’accordo Stato-Regioni che doveva essere raggiunto questa settimana sul taglio 2,352 miliardi di euro al fondo sanitario nazionale. Per scoprire quali misure saranno prese dalle istituzioni centrali e locali bisognerà attendere ancora una settimana. La Conferenza Stato Regioni prevista per ieri è stata rinviata e il motivo ufficiale del provvedimento è stata la concomitanza con il voto di fiducia sulla nuova legge elettorale. “Il Governo – ha annunciato Sergio Chiamparino presidente della Conferenza delle Regioni – ci ha detto che a causa della concomitanza con il voto fiducia sull’Italicum non è possibile riunire la Stato Regioni. Fra le Regioni mi pare che ci sia pieno accordo e piena disponibilità a firmare, con l’eccezione del Veneto che aveva dichiarato molto chiaramente la sua posizione contraria”. “Non posso non constatare che la manovra pensata su base annua quanto più tempo passa tanto più diventa difficile da attuare nella sua interezza – ha poi aggiunto Chiamparino – e quindi va evidentemente prevista qualche revisione o una forma di alleggerimento della stessa. Non amo fare il processo alle intenzioni e non ho elementi per farlo, ma per quello che ci riguarda siamo pronti anche ad accettare un percorso di monitoraggio congiunto per valutare la fattibilità e la possibilità del raggiungimento degli obiettivi previsti. Sono già passati quattro mesi – ha concluso il Presidente della Conferenza delle Regioni – e il tempo non è certamente una variabile indipendente”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: