Souloncology

Oltre la malattia

Grande successo per gli opuscoli della prevenzione oncologica in sette lingue

| 0 commenti

alimfumo

Continua l’impegno della Fondazione per promuovere la prevenzione oncologica anche tra i cittadini immigrati con la Campagna nazionale “La lotta al Cancro non ha Colore”, realizzata insieme all’Associazione di Oncologia Medica (AIOM). L’iniziativa va avanti con importanti attività. Quali? Sono stati realizzati i quattro opuscoli sulla prevenzione oncologica (fumo, alcol, alimentazione e screening), disponibili anche online sul sito lalottaalcancrononhacolore.org) in italiano, e tradotti in sette lingue (inglese, francese, spagnolo, filippino, cinese e arabo). Migliaia di libretti sono stati e vengono distribuiti in modo capillare alla popolazione, attraverso gli ospedali, gli ambulatori medici, le organizzazioni di volontariato, le ambasciate e i medici di famiglia. I tumori, infatti, possono essere prevenutiadottando stili di vita sani (prevenzione primaria) o sottoponendosi, ad alcuni esami specifici (screening o prevenzione secondaria). Un’opportunità troppo spesso preclusa ai cittadini di nazionalità straniera. La maggior parte di loro arriva tardi alla diagnosi e si registrano più decessi rispetto agli italiani. La diversità linguistica, in particolare, costituisce ancora una grande barriera ostacolo alle cure mediche. “Nei Paesi occidentali sono ancora troppe le disuguaglianze — sostiene il prof. Francesco Cognetti — Vogliamo raggiungere le classi sociali più disagiate e i cittadini immigrati, soprattutto le donne straniere, escluse da qualsiasi progetto di prevenzione. Il 51% degli stranieri segue stili di vita scorretti e non si sottopone agli esami di screening. È un fenomeno che possiamo combattere, offrendo a questi cittadini la possibilità di una corretta informazione e un più agevole accesso ai programmi di prevenzione e alle cure. Abbiamo ricevuto grande richiesta per i nostri opuscoli che contengono informazioni e consigli utili rispettivamente sui danni di fumo e alcol, sulle conseguenze che un’alimentazione sbagliata può comportare e sull’importanza degli esami di controllo. Continueremo con entusiasmo a diffondere le regole della prevenzione”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: