Souloncology

Oltre la malattia

Combattiamo il cancro al seno a colpi di pagaia

È uno degli sport più adatti alle donne e aiuta le pazienti oncologiche ad evitare il linfedema: ecco come nascono le Pagaie Rosa

Abbiamo incontrato le Pink Butterfly, la squadra di dragon boat facente capo all’Associazione Pagaie Rosa, durante il loro allenamento settimanale sul lago di Castelgandolfo per raccogliere la testimonianza di questo gruppo di ex-pazienti oncologiche che ha trovato un modo originale per celebrare la vittoria sul cancro.

Ci hanno invitato a salire sulla loro fiammante dragon boat per raccontarci le loro storie e vivere il loro impegno sportivo: le Pink Butterfly, un gruppo di donne dai 30 ai 70 anni che vogliono diffondere un messaggio di positività ed energia vitale a tutte le donne che hanno affrontato o stanno affrontando la diagnosi di cancro al seno.

La squadra delle Pink Butterfly è composta da tutte donne operate di tumore ed è la prima squadra nata in Italia (nel 2002) di pagaiatrici su dragon boat, una disciplina nata in Canada nel 1997 come fisioterapia alternativa per sfruttare i benefici positivi sul braccio del movimento della pagaiata.

È uno degli sport più adatti alle donne e aiuta le pazienti oncologiche ad evitare il linfedema: ecco come e perché nascono le Pagaie Rosa, che oltre ai benefici fisici trovano un’opportunità di coraggio, vitalità e solidarietà.
Ora che la malattia è solo un ricordo, le Pink Butterfly ci raccontano la sinergia e la complicità che si crea tra di loro in barca.
La cronaca pomeridiana di un allenamento con le Pink Butterfly in esclusiva per Sempredonna.net.

Info:

Pagaie Rosa

Butterfly Dragon Boat

Non è possibile lasciare nuovi commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: